Si è tenuta venerdì 8 dicembre l’edizione numero 37 del Gala Internazionale di Danza per la CRI, organizzato dall’Associazione Danza e Balletto di Udine.

Centinaia le persone intervenute al Teatro Giovanni da Udine che, attraverso l’acquisto dei biglietti e l’acquisto dei calendari, contribuiranno a sostenere la CRI nell’attività a favore i bambini più svantaggiati del nostro territorio.

Centinaia sono, infatti, le famiglie che il Comitato CRI di Udine assistenze ogni settimana; si tratta di nuclei, il più delle volte, in cui sono presenti bambini che necessitano di attenzioni diverse e particolari.

Il Presidente Sergio Meinero ha voluto ringraziare Elisabetta Ceron – deus ex machina dell’Associazione Danza e Balletto di Udine – che ha ereditato l’organizzazione dell’evento dai genitori Bruno e Paola.

«Ci sono appuntamenti che, forse più di altri, testimoniano il valore della solidarietà e del dono incarnato da Udine e dal Friuli – è il commento del sindaco Furio Honsell – uno di questi è il Gala internazionale della danza per la Cri che abbina cultura e altruismo, arte e attenzione ai più piccoli e ai più deboli».

Per il presidente del Comitato di Udine della Cri, Sergio Meinero «le iniziative benefiche realizzate in questi anni grazie alla sinergia con l’Associazione Danza e Balletto rappresentano un motivo d’orgoglio. Un patto che si rinnova grazie alla generosità di tanti artisti che supportano l’attività di 1.300 volontari».

Il Servizio di Rai 3 FVG – Intervista al Presidente Meinero

Il manifesto dell’edizione 37 del Gala di Danza